Eràclito (alla lat. Eraclìto; gr. ‛Ηράκλειτος, lat. Heraclītus) di Efeso. – Filosofo greco (6º-5º sec. a. C.), soprannominato per il suo stile ὁ σκοτεινός (“l’oscuro, il tenebroso”). Autore dell’opera in prosa ionica Περί ϕύσεως (“Intorno alla natura”), che si riallaccia, almeno in apparenza, ai filosofi della scuola di Mileto e in cui viene ammesso come principio di tutto il fuoco.

Concordia del discorde

Eraclito, filosofo greco, tra ì più significativi del periodo presocratico. Secondo la ricostruzione dell’antico cronografo Apollodoro, che si basa sui presunti rapporti di Eraclito con Dario d’Istaspe e con gli Eleati, la sua acme (cioè, secondo l’uso convenzionale, il quarantesimo anno della vita) cadrebbe nella 69ª olimpiade (504-501 a. C.): egli sarebbe così di quarant’anni più giovane di Senofane, che cita, e contemporaneo di Parmenide, contro cui polemizza o ⋯

Vita e opere di Eraclito

Nato di nobile famiglia efesia, non avrebbe accettato la dignità sacerdotale di βασιλεύς che si tramandava nella sua famiglia, di padre in figlio. In Περί ϕύσεως (“Intorno alla natura“), egli sembra affrontare quel complesso di problemi che alla incipiente riflessione erano posti dalla arcaica convinzione di una immediata congruenza e corrispondenza tra la realtà, il pensiero in cui la realtà è concepita e il linguaggio in cui ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi