Machiavelli, Niccolò

Nacque a Firenze il 3 maggio 1469, nel “popolo” di S. Trinita. Era figlio di Bernardo di Niccolò di Buoninsegna, dottore in legge di modesta condizione economica, e di Bartolomea de’ Nelli. La voce che Bernardo fosse un figlio illegittimo (Cerretani, p. 214) non ha trovato conferme. Il Machiavelli ebbe due sorelle più grandi, Primavera (1465-1500) e Margherita, nata nel 1468, e un fratello minore, Totto, ecclesiastico.

Negli autografi, la forma volgare del cognome è Machiavegli, con la palatalizzazione di “lli” in “gli” e la grafia “ch” per la velare di grado forte (come in “ochi” ecc.); la firma latina era “Nicolaus Machiavellus“.

Vita e opere di Niccolò Machiavelli

Secondo il Libro dei ricordi del padre, relativo agli anni 1474-87, il Machiavelli studiò grammatica dal 1476, abaco dal 1480 e dal 1481 seguì le lezioni di latino di ser Paolo Sasso da Ronciglione, professore di “grammatica” nello Studio fiorentino. Dalla medesima fonte si ricava che fin dall’adolescenza il Machiavelli conosceva storici come Giustino e Livio, un codice del quale risulta che Bernardo avesse ricevuto in compenso ⋯

Niccolò Machiavelli

Secondo il Libro dei ricordi del padre, relativo agli anni 1474-87, il Machiavelli studiò grammatica dal 1476, abaco dal 1480 e dal 1481 seguì le lezioni di latino di ser Paolo Sasso da Ronciglione, professore di “grammatica” nello Studio fiorentino. Dalla medesima fonte si ricava che fin dall’adolescenza il Machiavelli conosceva storici come Giustino e Livio, un codice del quale risulta che Bernardo avesse ricevuto in compenso ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi