Lo spazio dalle dimensioni illimitate, o il tempo senza confini.

L’infinito come principio primo

Ciò che è inesauribile e immisurabile, senza limite o termine.
Le prime teorizzazioni sull’infinito si incontrano nei presocratici, nel quadro dei tentativi di individuare l’ἀρχή, ossia il principio primo della realtà naturale. Caratteristica la posizione di Anassimandro, secondo cui tutto origina dall’ἄπειρον, inteso come un che di indeterminato e privo di qualsiasi limite (πέρας), eterno, immutabile e indistruttibile. È proprio dal porre limiti all’indistinto ἄπειρον che nasce la variegata ⋯

L’Infinito in filosofia

Il pensiero greco si è occupato fin dalle sue origini del concetto di infinito. Delle soluzioni proposte dai pensatori della scuola ionica per il problema delle origini e del principio ultimo delle cose, due fanno riferimento alla nozione di infinito: Anassimandro riconduce tutto all’ἄπειρον, ovvero a una realtà illimitata, e Anassimene individua l’ἀρχή nell’aria concepita come infinita. Ma già nei pensatori successivi va affermandosi una diversa concezione dell’infinito, visto ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi