Introduzione

Lo sviluppo scientifico dal Cinquecento a tutto l’Ottocento, caratterizzato dal sorgere di concezioni astronomiche e fisiche prevalentemente meccanicistiche, ha favorito l’affermarsi di concezioni deterministiche, pur in una notevole varietà di interpretazioni e limitazioni. Il d. nella sua forma moderna fu affermato con particolare vigore dal positivismo e dal materialismo dell’Ottocento. Non c’è accadimento del presente che non sia totalmente determinato da accadimenti del passato, e non c’è accadimento del futuro che non sia totalmente determinato dagli accadimenti del presente: se si conoscesse nell’assoluta totalità delle sue condizioni e delle sue leggi lo stato attuale della realtà, sarebbe possibile calcolare e prevedere con assoluta certezza qualsiasi evento futuro.

Particolare influenza ebbero queste concezioni sul pensiero storico, antropologico e psicologico. Per il le leggi di sviluppo non differiscono se non per il campo di applicazione da quelle scientifiche, in quanto ogni evento si manifesta come prodotto necessario di una serie o gruppo di eventi che valgono come cause o condizioni del suo determinarsi. Spesso tali cause o condizioni furono individuate nelle caratteristiche biologiche, ambientali, razziali o psicologiche, studiate dall’antropologia e dalla psicologia positivista tardo-ottocentesca. In fisica, concezioni rigorosamente deterministiche furono messe in crisi a partire dall’inizio del Novecento, in particolare con l’introduzione di leggi intrinsecamente statistiche in termodinamica e in meccanica quantistica.

In geografia, il paradigma deterministico si afferma nella seconda metà del 19° sec. per influenza del positivismo, ma se ne hanno segni precursori in opere di filosofi e geografi greci e di pensatori di età moderna: secondo il d. geografico , o ambientale, il rapporto fra ambiente naturale e società umana sarebbe regolato da vincoli di causalità unidirezionale dal primo al secondo elemento; e perciò il comportamento territoriale delle comunità risulterebbe ‘determinato’ dalle condizioni fisiche (in particolare climatiche).

Indice