Skip to main content

Vita e opere di Tommaso Campanella

Nacque a Stilo, in Calabria Ultra, il 5 sett. 1568, in giorno di domenica, sei minuti dopo le sei pomeridiane, in un’umile casa del “borgo” fuori mura. Non hanno fondamento le asserzioni ricorrenti, attizzate da un patetico campanilismo, che lo vorrebbero nato nel vicino comune di Stignano. Il padre Geronimo, nato intorno al 1535, di condizione poverissima, analfabeta, esercitava il mestiere di ciabattino o “scarparo”; la madre, Catarinella Martello, ⋯

Il saio domenicano

Nacque a Stilo, in Calabria Ultra, il 5 sett. 1568, in giorno di domenica, sei minuti dopo le sei pomeridiane, in un’umile casa del “borgo” fuori mura. Non hanno fondamento le asserzioni ricorrenti, attizzate da un patetico campanilismo, che lo vorrebbero nato nel vicino comune di Stignano. Il padre Geronimo, nato intorno al 1535, di condizione poverissima, analfabeta, esercitava il mestiere di ciabattino o “scarparo”; la madre, Catarinella Martello, ⋯

Vita di Tommaso Campanella

Entrato adolescente nell’ordine dei domenicani, venne formando la sua cultura filosofica soprattutto con la lettura dei platonici e di Telesio; a Napoli, dove si recò assai presto per contese con i suoi confratelli in Calabria, strinse amicizia con G. B. Della Porta interessandosi a ricerche e pratiche di magia e di astrologia. A Napoli pubblicò la Philosophia sensibus demonstrata (1591) e fu sottoposto a un processo per eresia (1592); ⋯