Sistema od orientamento filosofico o teologico che considera la fede come forma di conoscenza anteriore e superiore alla ragione, ritenuta incapace di attingere le più alte verità. Tale sfiducia nella ragione può nascere sia da una critica dei poteri conoscitivi della ragione stessa, sia da una accentuata valutazione della sfera emozionale rispetto a quella razionale, sia da una particolare difesa della ‘tradizione’, o infine da una priorità riconosciuta alla ⋯