La forma classica di innatismo è quella di Platone, che ritiene l’uomo in possesso di tutti i concetti prima dell’esperienza, la quale si limiterebbe a stimolarne il ricordo. Tracce di innatismo sono presenti in larga parte della filosofia antica e medievale: talora, come in Aristotele, l’innatismo si limita ai principi logici; talora, come nel caso degli stoici, si estende alle nozioni ritenute comuni; talora infine, come in s. Agostino, ⋯