Studiò teologia, filologia e filosofia a Berlino (dove fu scolaro di Schleiermacher e Hegel) e a Erlangen e fu uno dei più vivaci hegeliani di sinistra, collaborando, insieme a Marx e ad altri, alla Rheinische Zeitung. Notevoli furono anche l’attività giornalistica di Stirner, svolta nel suo primo periodo, e quella di traduttore (da A. Smith e J. B. Say).

Opere e pensiero di Max Stirner

Radicale oppositore del liberalismo, dell’idealismo tedesco di tipo hegeliano e dei suoi esiti rivoluzionarî, Stirner combatté lo stato in ogni sua forma, i legami sociali, la religione, la morale, il diritto, i partiti. La sua opera fondamentale, Der Einzige und sein Eigenthu, che fu variamente criticata da M. Hess, da L. Feuerbach e acremente da Marx e Engels nella Deutsche Ideologie, esprime il punto nodale della sua concezione costituito dall’individuo (l'”unico”) al di fuori e al di sopra del quale non esiste nulla, se non vuote e mistificanti astrazioni (come, per es., l’idea di umanità).

In questa prospettiva l’individuo diviene incondizionato sovrano del proprio mondo, creatore dei propri valori, unica realtà effettiva; di qui l’esigenza, da parte di Stirner, di un’abolizione della società e dello stato, sostituiti con una semplice associazione di “unici”, suscettibile di essere sfruttata dal singolo. Le posizioni teoriche di Stirner, esito estremo dell’idealismo tedesco, esercitarono un’indubbia influenza sulla cultura del suo tempo. Sia Proudhon sia Nietzsche ne furono attratti (quest’ultimo particolarmente dalla sua critica dei valori), mentre i teorici dell’anarchismo si richiamarono a lui come a una delle fonti delle loro dottrine (pur se rimane dubbia la possibilità di una riduzione integrale del pensiero di Stirner alle posizioni anarchiche). Scarsa eco ebbe invece la sua Geschichte der Reaction (2 voll., 1852).

Postuma è apparsa una raccolta dei suoi scritti minori (Kleine Schriften, a cura di J. H. MacKay, 1898).

    —  Fonte: Treccani

Similari
Vita di Max Stirner
553% Stirner, Max
Max Stirner (pseudonimo di Johann Caspar Schmidt) nasce il 25 Ottobre del 1806 a Bayreuth, figlio di un intagliatore di flauti; sulla sua vita sappiamo ben poco. Studia a Berlino,…
Libertà dello spirito soggettivo
550% Stirner, Max
Max Stirner (pseudonimo di Johann Caspar Schmidt) nasce il 25 Ottobre del 1806 a Bayreuth, figlio di un intagliatore di flauti; sulla sua vita sappiamo ben poco. Studia a Berlino, ascoltando corsi di Hegel, Schleiermacher,…
Il Marxismo
210% Marxismo
Il marxismo nasce, negli scritti di Marx e di Engels degli anni quaranta dell’Ottocento, sotto forma di una scienza della società che intende fornire un’interpretaz…
Il marxismo teorico
181% Marxismo
Il materialismo dialettico Il marxismo teorico del XX secolo è prevalentemente, sebbene non esclusivamente, ‘materialismo dialettico’. È materialismo dialettico l’ideologia dei…
Attività di Max Stirner
132% Stirner, Max
Max Stirner (pseudonimo di Johann Caspar Schmidt) nasce il 25 Ottobre del 1806 a Bayreuth, figlio di un intagliatore di flauti; sulla sua vita sappiamo ben poco. Studia a Berlino, ascoltando corsi di Hegel, Schleiermacher,…